mercoledì 16 luglio 2014

Rieccoci...in 3!!!!! Il Viaggio. PARTE 3

Rieccomi....
Vi aggiorno sulle vaccinazioni....dopo che il medico ha suggerito di rifare la esavalente, sento l'asl....la quale non fidandosi mi ha richiesto tutta la documentazione (analisi del sangue fatte, relazione dei medici ecc...) compresa la traduzione del libretto sanitario cinese!!!Pare la storia infinita!!! finalmente vengo ricontattata...il medico vaccinale suggerisce una TETRAVALENTE polio, difterite, pertosse e tetano....appuntamento 31/07!!! Sento il pediatra e mi da l'ok....quindi procediamo con la tetravalente....che faticaaaa!!!
A parte questo...oggi ho fatto la carta d'identità del mio cucciolo! Finalmente il comune ha cambiato il cognome! E' ufficialmente italiano...c'è scritto sulla carta d'identità eh!!! ...E che noi siamo i suoi genitoriiiii, c'è scrittoooo!!! AHHHHHHH meravigliaaaa!!! E' tutto vero!!!

C. ha imparato a dire NNNO!!! a tutto!!! dice anche NONNO a volte quando gioca al telefono,  NANNA...e dice MAMMA finalmente riferendosi a me. Che suono meraviglioso...come è bello sentirglielo dire; vorrei che lo dicesse ancora e ancora....e tutte le volte mi emoziona, ancora adesso che ormai lo dice che saranno 15 gg....l'ho registrato, a volte lo ascolto....non mi pare vero. E io lo amo alla follia.

Aggiungo un altro piccolo tassello al racconto del viaggio.
I bambini sono arrivati. Usciamo dalle nostre stanze con gli occhi sgranati e ci troviamo nel corridoio anche con gli altri dato che avevamo le stanze quasi confinanti....ci guardiamo increduli, con le lacrime pronte...entriamo in ascensore e cerchiamo di spezzare la tensione domandandoci chi piangerà per primo...mamma mia gente. Usciamo dall'ascensore e ci troviamo al piano 2 se non ricordo male (le nostre stanze erano al 13esimo piano), quel piano ci diverrà molto familiare in seguito perché è il piano dove fanno le colazioni. Facciamo un pezzetto di corridoio e vediamo una stanza aperta vediamo delle donne e più ci avviciniamo più vediamo spuntare i bimbi....gli occhi mi si riempiono di lacrime, respiro e cerco respingerle...non dovevo piangere, volevo ridere. Mi avvicino ancora e vedo due bimbi vestiti di rosa (un maschio e una femmina). Realizzo che non è mio figlio perché entrambi hanno ancora il labbro aperto...mio figlio è già stato operato al labbro. Non lo vedo...per scorgerlo devo infilare la testa più a sinistra ....e finalmente vedo una donna sulla sessantina con in braccio il mio frugoletto. E' di spalle, lo vedo grande li per li....ha una tutona pesante bianca e verdina e la testa rasata....Entro nella stanza il mio piccolo si gira....gli sorrido e gli dico Ni Hao...ciao in cinese. Ha sul faccino una grossa irritazione, è un po' malconcio...li per li non mi sembrava così bello...continuiamo a salutarlo anche nella nostra lingua....gli tendo le mani e gli dico vieni...lui non è intimorito, non piange e abbozza un sorriso....la tata, fortunatamente intelligente non ostacola il nostro contatto ma anzi lo avvicina a me invitandolo ad andare...ed ecco che viene in braccio a me. Non so dirvi che cosa ho provato, un emozione troppo grande, troppo difficile da raccontare....Sei felice, ma atterrita, hai paura...hai l' adrenalina a mille....non riesci a goderti a pieno il momento..Ora scrivendolo e ripensandoci ho le lacrime che mi scendono, come se raccontassi la sua nascita....io so solo che mi è passato tutto. Non avevo più nausea, credo neanche più la febbre...stavo benissimo.
Gli diamo un peluche che non ha gradito molto...e una macchinina rossa....questa si che è bella!!!ci sediamo tutti intorno al tavolo...ciascuno con i propri pupi....la referente e una tata. Ci danno degli omaggi da parte dell'istituto, noi consegniamo dei pensieri da portare agli altri bambini e consegniamo un serie di domande scritte in inglese su un foglietto...domande circa alcune caratteristiche del bambino tipo: se è allergico, di cosa ha paura, come viene consolato ecc....nel frattempo ci coccoliamo il nostro cucciolo e facciamo anche in tempo a dire il nostro primo NO dato che stava lanciando la macchina dall'altra parte del tavolo centrando in pieno l'altra famiglia....notiamo subito che è un bel peperino e che è un lanciatore folle. Dopo circa 15 minuti si esce dalla stanza e con il frugoletto in braccio andiamo dal fotografo a fare le foto per i documenti da firmare domani al centro adozioni. Saliamo sul pulmino e in braccio al suo papà inizia a giocare e a ridere con la famosa macchina e un po' anche con il peluche che poi non guarderà più....tutt'ora non lo guarda. Gli diamo da bere...o meglio quello che era rimasto nel suo bicchierino, dato che per metà mi si era rovesciato in borsa!!! Finito con il fotografo si ritorna in albergo, ognuno nella propria stanza. Iniziamo a interagire....lui inizia a giocare con il telefonino giocattolo che gli abbiamo fatto trovare in stanza...gioco che adorerà  iniziamo anche a dargli le prime cure; lo spogliamo (in stanza c'erano 1000 gradi), lo cambiamo e intanto aspettiamo la referente che doveva ritirare dei documenti e portarcene degli altri. L'operazione è un po' lunga per ognuno....quando viene da noi ci sta un bel po'...ci consegna il libretto sanitario, alcune foto di quando era più piccolo...cosa mangia, i suoi orari...noi consegniamo fotocopie dei passaporti, copie delle pergamene...insomma una roba intensa. Finito il giro della referente tra le coppie...ci aspetta nella hall per andare al supermercato. Dovevamo prendere le cose per cena, passeggini, tutto quello di cui avevamo bisogno....noi usciamo con il cucciolo nella fascia, ci sta da dio! Il passeggino volevamo prenderlo...ma ne era rimasto uno solo...l'altro rimasto era da bimba!!!lo cediamo all'altra coppia dato che noi comunque avevamo la fascia ma lo ordiniamo. Arriverà 2 gg dopo. Compriamo il latte e altre cose...io sinceramente ero talmente in pala che non prendo neanche le cose che potevano servirmi....infatti il giorno dopo siamo ritornati a mete più fresca. Torniamo finalmente in stanza...saranno le 20 circa....preparo un biberon di latte per il piccolo...noi saltiamo cena direttamente...anzi forze avremmo mangiato un sandwich...io neanche quello forse....non vi dico le peripezie per scaldare un po' d'acqua per il latte....in reception ci fosse qualcuno che parlasse inglese!!!! porca miseriaccia!!!!dopo il latte ci mettiamo tutti e tre nel lettone....il piccolo si addormenta dopo un po'....lo mettiamo nel lettino. Commentiamo io e mio marito: che figata!!! dorme nel suo letto....dopo mezz'ora si sveglia piangendo....ed ecco che entra nel lettone per starci tutta la notte. La notte per lui scorre sorprendentemente tranquilla...si sveglia verso l'una per bere....ma poi riprende il suo sonno. Io invece non l'ho mai cominciato....per paura di schiacciarlo o che cadesse dal letto ecc.....e poi ero scomoda...mio marito invece, poco ma ha dormito....e russava pure!!! Ma come cavolo fanno sti uomini!!!

3 commenti:

  1. Che bello! Quante emozioni, lo credo che piangi ancora a scrivere!!!
    Mi sono persa un dettaglio: quanto ha il bambino?
    Un abbraccio a tutti e tre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! il mio piccolo ora ha 2 anni e 7 mesi...un caro saluto!

      Elimina
  2. mi sono commossa .. che bel racconto!!! <3

    RispondiElimina